Pubblichiamo molto volontieri questa proposta di Arcilesbica. Partecipate numerosi!

Abbiamo pensato che quando si parla di omofobia raramente si include la discriminazione contro le lesbiche. Abbiamo pure pensato che la pubblicità progresso abbia bisogno di progresso. E quel progresso siamo noi, quel progresso sei tu.
Ti chiediamo uno spot contro la lesbofobia. Non ci importa se sei donna, uomo, trans, se sei etero o lesbica o gay, nemmeno ci interessa la tua età. Ci importa che tu metta in luce la lesbofobia e ne dichiari la tua contrarietà in 60 secondi. Ci importa sapere che ci sei. E che la battaglia cominci, affiliamo le lame della creatività!
Dacci un po’ del tuo tempo, del tuo ozio, della tua voglia di giocosa serietà; mettili al servizio di una campagna contro la discriminazione verso le lesbiche.
Crediamo che quando si parla di noi dovremmo essere noi a deciderne i modi e le forme. Chi vuol darci voce, che ascolti la nostra voce. Ed è ora di parlare. È ora di superare l’idea che la lesbofobia sia solo un’ingiuria chiara ed esplicita lanciata fuori di un locale. È giunta l’ora, anzi: il minuto! … 60 secondi contro la lesbofobia.

Il bando di concorso si trova qui.