E’ convocata per domenica 7 settembre, alle ore 18, presso la sede Guado di via Soperga 36 (MM CAIAZZO, MM LORETO, MM CENTRALE, l’assemblea generale ordinaria del Circolo di Cultura Omosessuale “Harvey Milk”.
Ordine del giorno:
1) Progetti per la stagione 2014/1015;
2) Sede dei progetti per la nuova stagione;
3) Discussione sulle mansioni di segretario e tesoriere;
4) Discussione, legata alle evoluzioni dell’associazione negli ultimi cinque anni,  sul nome dell’associazione (da “omosessuale” a inclusiva di tutti gli orientamenti sessuali e identità di genere)
Il presidente
REGOLAMENTO ASSEMBLEARE
Chi ha diritto al voto e può intervenire. L’Assemblea è aperta al pubblico ed composta da tutti i soci in regola con il versamento della quota associativa; hanno diritto al voto tutti i soci che abbiano sottoscritto la tessera entro l’atto di convocazione di questa assemblea; i soci morosi potranno rinnovare la propria tessera all’atto della registrazione al voto. Qualunque tesserato può chiedere parola nei tempi e nei modi previsti dall’andamento dei lavori secondo quanto stabilito dallo statuto. Possono votare i singoli punti all’ordine del giorno solo gli aventi diritto al voto registratisi prima dell’inizio della discussione ad essi relativa.
Deleghe. Ogni associato potrà farsi rappresentare in Assemblea generale da un altro associato con delega scritta. Ogni socio non può ricevere più di una delega. I deleganti devono aver sottoscritto la tessera entro l’atto di convocazione di questa assemblea; i deleganti morosi potranno rinnovare la propria tessera all’atto della registrazione al voto tramite il loro delegato. LA delega, in carta semplice, deve esplicitamente riferirsi all’assemblea in corso e contenere i dati (inclusivi del numero di tessera) del delegante e del delegato.
Funzionamento. L’Assemblea è presieduta dal Presidente congiuntamente col Segretario o in assenza di entrambi o di uno dei due, da soci eletti a maggioranza assoluta dai presenti. L’Assemblea è validamente costituita qualunque sia il numero dei soci intervenuti o rappresentati. Le deliberazioni dell’Assemblea sono valide quando siano approvate dalla 50% più uno dei presenti. Tutte le votazioni dell’assemblea si ritengono a scrutinio palese e per alzata di mano, ad eccezione di quelle relative a singole persone fisiche (elezioni di membri del consiglio, esclusione dei soci, ecc…) o quelle per cui la maggioranza del 50% più uno dei presenti non richieda la votazione a scrutinio segreto. Le deliberazioni adottate dall’Assemblea dovranno essere riportate su un Libro Verbali a cura del Segretario, che sottoscrive il verbale unitamente al Portavoce; il verbale dovrà essere a disposizione dei soci.