Illecite/Visioni, rassegna di teatro omosessuale diretta da Mario Cervio Gualersi, è giunta al quinto anno di vita e aprirà il prossimo 12 Ottobre presso il Teatro Filodrammatici di Milano, teatro che promuyla stessa rassegna e luogo molto suggestivo e particolarmente importante nell’ambito della ricerca teatrale, con un programma, la rassegna durerà fino al 16 Ottobre , denso e ricco di spettacoli, opere proposte da compagnie e da registi di qualità, spesso giovani ed emergenti, e di incontri di approfondimento con il pubblico su temi culturali o sociali su cui la rassegna induce a riflettere. I soci del Circolo Culturale TBGL, Harvey Milk, potranno godere di un prezzo del biglietto di ingresso agevolato.

Le istituzioni comunali hanno nuovamente espresso il proprio sostegno alla rassegna, così come la risonanza mediatica che Illecite/Visioni registra diventa segno di un peso qualitativo ormai nazionale dell’appuntamento annuale con il teatro a tematica LGBT, diffondendo un’attenzione da parte di un pubblico eterogeneo sempre più rispondente e partecipativo. Illecite/Visioni afferma un linguaggio teatrale attraverso cui si narrano questioni e argomenti che interessano e coinvolgono la vita quotidiana di persone e di soggetti della comunità Lgbt: una comunità presente nel tessuto sociale, parte integrante di esso, e, pertanto, realtà che interessa la collettività nella sua interezza e una cultura Lgbt, contemporanea o passata, nella sua universale complessità. Illecite/Visioni, come ogni edizione, pone l’accento su temi e questioni di grande attualità, andando ad affrontare testi storici e letterari di grande rilevanza e rappresentati attraverso la capacità e la grande preparazione registica e recitativa di autrici e di autori di grande qualità. Quest’anno Illecite/Visioni vedrà una cornice tematica che partirà da un dato di fatto, istituzionale e legislativo, senza precedenti verificatosi in Italia: il riconoscimento delle unioni civili, avutosi tramite una norma lacunosa e, spesso, contraddittoria, ma pur sempre passaggio in avanti verso un’estensione universale, attesa da anni dal Movimento Lgbt, dei diritti alle persone Lgbt. Geppetto e Geppetto, anticipa lo stesso direttore, vuole essere un’opera sul tema dell’omogenitorialitá vista dal punto di osservazione e narrativo dei figli. Un altro tema su cui Illecite/Visioni si soffermerà sarà dedicato al problema della ricerca dell’identità e a una sua espressione: Monica Bacio e Le scoperte geografiche rientrano in questo solco tematico, mentre Lei e lei vede come soggetto due “diversità”, non conciliabili soltanto tramite una lettura superficiale del testo. La letteratura a tematica Lgbt ritorna a ritagliarsi un proprio spazio all’interno della rassegna Illecite/Visioni: un momento per confrontare e confrontarsi su questioni e su temi su cui la letteratura pone i propri punti di osservazione e attraverso cui poter affrontare il presente, in modo allegorico o realistico. Cristopher Isherwood è l’autore affrontato nella quinta edizione di Illecite/Visioni e verrà messa in scena con Il mondo di C. I..
La rassegna Illecite/Visioni vede ancora un coinvolgimento particolare del nostro Circolo Culturale TBGL, Harvey Milk, non solo grazie al considerevole prezzo scontato di ingresso per i nostri soci, ma anche per l’occasione di approfondimento di un’arte, quale quella teatrale, che diventa linguaggio espressivo completo e tangibile, narrante temi e questioni, sociali e culturali, importanti per l’attività del Circolo, che a Illecite/Visioni ha dedicato in passato, in presenza del direttore Mario Cervio Gualersi, un incontro culturale, e che di Illecite/Visioni è, anche in questa edizione, cultural partner.

Testo a cura di Alessandro Rizzo