E’ sul mercato editoriale un importante saggio che racchiude diversi anni di storia dell’arte internazionale dal punto di vista fotografico, partendo dal nudo maschile. Stiamo parlando di “Uomini per uomini” di Pierre Borhan edito da Rizzoli. Il sottotitolo dell’importante rassegna artistica approfondisce un’enunciazione che, di primo acchito, apparirebbe alquanto generica: “Omoerotismo e omosessualità nella storia… Read More


Si legge in una sua presentazione: “da tempo sta creando un vasto archivio di materiale storico GLBT (libri, foto, stampe) con la speranza di poterlo, in futuro, aprire al pubblico, creando una fondazione”. Stiamo parlando di Luca Locati Luciani, diplomatosi alla scuola di teatro colli di Bologna, con esperienze da attore in “Dante e l… Read More


Sabato 21 gennaio dalle ore 17,00 vernissage mostra fotografica Tony Patrioli E’ difficile dare un commento alla produzione artistica di Tony Patrioli, dal momento in cui la sua dimensione poetica figurativa già di per sé si esplica nella lettura delle sue opere. Patrioli nasce a Manerbio, in provincia di Brescia, e inizia subito negli anni… Read More


Il titolo è già un programma letterario: “Si fa … per ridere”. Stiamo parlando dell’ultima pubblicazione di Angelo Pezzana edita da Stampa Alternativa. Il sottotitolo è solo il chiarimento del contenuto della breve pubblicazione ma, non per questo, assente di efficacia, almeno per il buon umore: “Lo humor gay in 101 barzellette”. Il testo definisce… Read More


Se dadaismo non significa nulla, perché la stessa parola “dada” era solo un simpatico suono emesso dalla bocca, denuncia così il Manifesto redatto da diversi artisti a Zurigo, molti in esilio, molti altri liberi in una una terra neutrale, quindi protetta in un’ovatta apparente dal resto del mondo in conflitto, significa anche indipendenza e bisogno… Read More


Parlare di fotografia di nudo maschile nella conservatrice e perbenista America di fine ottocento risulta alquanto difficile in quanto molto spesso la stessa attività veniva compromessa e fortemente taciuta e repressa. Ricordiamo che solo fino alla conclusione degli anni 60 le retate nei locali newyorkesi, dove avevano spazio spettacoli ed esibizioni artistiche, dalla draguerie al… Read More


Raccontare Keith Haring come semplice discepolo di Andy Warhol sarebbe riduttivo. E’ importante sottolineare chiaramente la rilevanza che ebbe il fondatore della Factory newyorkese nel saper interpretare e rilevare la portata incommensurabile del grande artista nato a Kutztown in Pennsylvania il 4 maggio 1958, da sempre, come lui stesso afferma, impegnato, sin da quando era… Read More