Riportiamo la lettera intervento di Angelo Caltagirone, fondatore e presidente di Edge, invitato all’incontro che abbiamo tenuto,in cui hanno partecipato Fulvio Marcello Zendrini e Alessio Garbin, rivolta alla nostra associazione e alla platea del pubblico presente, nonché a tutte e tutti coloro interessati ad affrontare il tema del rapporto tra imprenditoria e temi Lgbt, e del “riconoscimento della ricchezza nella diversità” tra “professionisti, imprenditori e manager GLBT”.

Cari amici del Circolo Milk

Mi rincresce non poter essere con voi questa sera, ma so che con Fulvio e Alessio EDGE è ben rappresentata. L’idea di creare la nostra associazione risponde a una reale esigenza di una parte della comunità GLBT italiana di cui mi onoro di far parte, quella che riunisce Manager, Professionisti e Imprenditori omosessuali, e per la quale ho deciso di mettere a disposizione la mia esperienza di 7 anni come presidente di egma (European Gay and Lesbian Managers Association), la federazione europea delle associazioni GLBT business, alcune delle quali esistono da oltre 20 anni.

E proprio la mia esperienza come presidente di egma mi ha spinto ad organizzare nel 2011, in occasione dell’Europride a Roma, l’International GLBT Business Forum in partnership con IBM. Da quel momento l’interesse suscitato è stato tale che sia io che le persone che hanno creduto fin dall’inizio in questo progetto associativo hanno messo insieme le proprie forze per fondare EDGE.

La mission di EDGE – acronimo per Excellence & Diversity by GLBT Executives – è di creare un network di persone con competenze ed esperienze professionali altamente qualificate allo scopo di fornire nuove opportunità sul piano personale, professionale, economico e culturale a beneficio dei propri associati, e di rappresentare professionisti, dirigenti e imprenditori che in quanto persone GLBT sono portatori di valori specifici.

I nostri soci sono liberi professionisti, manager, imprenditori, politici, artisti, ossia persone che sanno assumersi responsabilità per se stessi e per gli altri, sia sul posto di lavoro che negli affari e nella società civile. Sono quelli che gli inglesi amano definire GLBT Business Leader.

A questo proposito è importante sottolineare che noi, pur essendo il coming out e la conseguente visibilità un fattore importante per diventare interlocutori accreditati su questi temi, siamo convinti che ogni individuo debba trovare il proprio tempo e il proprio luogo per il coming out personale. Infatti, non tutti i nostri soci sono necessariamente out sul posto di lavoro, e il coming out in sè non è un prerequisito per far parte della nostra associazione. Ma EDGE può essere di sostegno in questo processo di apertura e visibilità sociale, personale e professionale, perché crediamo che un ambiente di condivisione di valori derivanti dall’inclusione e dal riconoscimento dei diritti porti a capitalizzare le esperienze degli altri, rendendo “di tutti” le questioni che accomunano i soci del gruppo. Ecco perché chi partecipa ai nostri incontri e alle nostre attività di networking o di diffusione culturale respira un forte approccio fiduciario, creato dai soci stessi, con la certezza di trovarsi in un luogo «protetto», un luogo dove sentirsi “inclusi” appunto, e che potenzialmente è fonte di ispirazione per un proprio percorso personale anche di coming out.

Tra i nostri obiettivi c’è anche quello di creare solide partnership con altre associazioni del panorama internazionale ed italiano GLBT e non, per consolidare forti relazioni con alleati, istituzioni e aziende con cui dialogare sulle questioni che ci stanno più a cuore, con la consapevolezza di essere un gruppo di pressione, una lobby nella più pura e anglosassone accezione del termine.

Il Circolo Harvey Milk è sicuramente uno dei partner con qui vogliamo dialogare ed è per questo che sono grato ai suoi responsabili di aver organizzato questo incontro, da cui spero possa nascere una forte collaborazione in futuro.

Vi porgo il saluto di tutto il Consiglio direttivo di EDGE e dei nostri soci, con l’impegno di partecipare personalmente a uno dei vostri prossimi incontri.

Angelo Caltagirone
Fondatore e presidente Edge

Comments are closed.