Come vivono i figli degli omosessuali? E’ possibile che due uomini crescano un bambino? Chi è la co-mamma? Cosa sono le famiglie omogenitoriali? Ne esistono in Italia?

Le 3 famiglie protagoniste del documentario “Il lupo in calzoncini corti” di Lucia Stano e Nadia delle Vedove rispondono a queste domande lasciandoci entrare nelle loro vite.

Luca e Francesco stanno insieme da 13 anni e il loro desiderio di diventare padri potrebbe diventare realtà grazie ad una clinica canadese che li sta aiutando ad attuare la “Surrogacy”. Una donna si è offerta di portare avanti la gravidanza al posto loro e il giorno in cui atterreranno in aeroporto con un bambino tra le braccia sarà l’inizio di un sogno. Fino ad allora il percorso è lungo e difficile, tra inseminazioni andate a male, nuovi tentativi e una grande forza di volontà.

“La nostra famiglia è composta da 5 persone: io, mia sorella, mio fratello, la mia mamma e l’altra mia mamma.” Joshua, 7 anni, ha due mamme, e sarà lui, con i suoi fratelli, a raccontarci la sua vita e il mondo che lo circonda. Telecamera alla mano stupisce come solo la naturalezza dei bambini può fare.

Roberta vive con le sue due mamme da quando era molto piccola. Ha una sorella che le due donne hanno avuto con inseminazione casalinga. Ma ha anche un padre. Roberta oggi è un’adolescente che ha una grandissima passione per i cavalli e che ci racconterà come si vive tra due mamme e un papà che non sempre desiderano le stesse cose per lei. Ma lei, cosa sogna per la propria vita?

I bambini sono i veri protagonisti di questo documentario perché sanno essere spietati e sinceri pur mantenendo la leggerezza di tono che caratterizza il piacevole documentario, autoprodotto, e i cui dettagli possono essere letti sul sito della produzione.

(spettacoli.cronacacity)

Comments are closed.