Riguardo al tema della bisessualità e della pansessualità, appare evidente come sia ancora presente un’ostilità verso le persone bisessuali/pansessuali (o che si percepiscono come tali). Il pregiudizio socio – culturale è legato alla scarsissima conoscenza di tale variante della sessualità umana nella società Italiana e all’assenza di un’adeguata strategia formativa comune in merito alla sua esistenza ed accoglienza. Il mancato riconoscimento della bi-pansessualità come naturale orientamento sessuale al pari di altri oggi conosciuti, proviene da una larga parte di popolazione, con conseguenti effetti devastanti.
Questo rende tuttora arduo intravedere possibilità concrete di riscoprire serenamente il proprio orientamento sessuale, specialmente se questo implica l’eventuale sua manifestazione all’esterno e il corretto sviluppo, sia in età adolescenziale che adulta, di una propria dimensione sentimentale- erotico-affettiva verso più di un sesso o genere.

Da qui nasce l’iniziativa di avviare la formazione di un gruppo aggregativo – sociale, il quale abbia come finalità e obiettivi:

– Promuovere al proprio interno la riscoperta e consapevolezza di sé e della diversità, attraverso percorsi di comunicazione, socializzazione, scambio di opinioni su argomenti comuni, assertività, ascolto attivo, empowerment, condivisione delle esperienze, in favore della promozione di una progettualità politico-culturale che miri alla valorizzazione della visibilità delle persone bisessuali e pansessuali;

– Sviluppare una nuova specificità, formata da persone volenterose, talentuose, disinteressate al personalismo o alla carriera e pronte ad unirsi sotto una causa comune, per realizzare progetti e iniziative rivolti alla collettività in merito alla bisessualità e alla pansessualità.

– Organizzare meeting and consulting, preventivamente programmati, tramite l’ausilio di collegamenti Skype con organizzazioni queer (in particolare con l’associazione Lieviti di Verona), per briefing, scambio di conoscenza esperienziale, inviti a giornate di raduno e aggiornamenti su nuovi interventi comunitari da attuare sul territorio;

– Affrontare tematiche legate al coming out e all’orientamento sessuale, con particolare e specifico riguardo per la bisessualità e la pansessualità in tutti i suoi aspetti: attuale, storico, culturale, artistico, sociale, religioso, lavorativo, relazionale, intra e interpersonale, familiare, affettivo;

– Compiere appurate analisi degli effetti legati al fenomeno della bifobia, dello stigma sociale e del bullismo bifobico in ambito adolescenziale, fra persone dello stesso sesso e sesso opposto, in età adulta, tra coetanei, modalità in cui essi si manifestano all’interno e all’esterno della stessa LGBT community per elaborare nuove strategie di prevenzione;

– Avviare consulte su nuove proposte, per mettere in campo azioni di salvaguardia e tutela della visibilità delle persone bisessuali e pansessuali in vari ambiti;

– Estendere collaborazioni con altre associazioni multiculturali, LGBT comprese, per avviare discussioni e confronti frontali in ambiti istituzionali e pubblici, tramite giornate dedicate al tema della bisessualità e della pansessualità.

 

Progetto Bisessualità e Pansessualità

Descrizione:

Tutto ciò è conseguente alla vitale necessità, da parte del gruppo “Visibilità Bisessuale”, di presentare risposte concrete a conflitti irrisolti all’interno dell’attivismo LGBT. Inoltre, l’iniziativa si rivela necessaria per portare avanti azioni, soprattutto politiche, sul territorio, per ristabilire il risalto della sigla “B”, rimasta prima offuscata, poi disattesa e infine esclusa, sia da tutele che dalla dovuta sua promozione socio-culturale al pari delle altre realtà esistenti.

Obiettivi:

– Rivendicazione della realtà bisessuale, attraverso l’avviamento di un processo di decostruzione riguardo a stereotipi e pregiudizi in merito;

– Avviare consultazioni interne al gruppo, con l’intento di ideare iniziative rivolte al confronto con la realtà LGTB su argomenti attinenti allo specifico tema della bisessualità;

– Costruire una mission comune, tramite raccolta e scambio democratico di idee su possibili modalità di intervento sul territorio;

– Decidere le linee guida più efficaci per la promozione del coming out e della visibilità bisessuale all’interno dei vari ambiti socio-relazionali;

– Stabilire date per incontri culturali sulla bisessualità aperti al pubblico;

– Ideare progetti per il contrasto della bifobia in ambito familiare, scolastico, lavorativo e sociale;

– Programmare attività di consulta con altre associazioni LBGT sparse sul territorio, tramite utilizzo di video-chat, per possibili collaborazioni;

– Pubblicizzare gli eventi tramite i social network e/o attività di volantinaggio e presidi;

– Svolgere eventuali attività di autofinanziamento, tramite l’organizzazione di eventi, con possibilità di accogliere e proporre libere offerte contributive o vagliando l’opzione crowdfunding.

Responsabile progetto: Davide Amato
Mail: bisessuali@milkmilano.com

Lascia un commento