Si apre la 30a edizione del Festival MIX di Milano: accrediti per soci Milk

Si apre la 30a edizione del Festival MIX di Milano, il 30 giugno, e durerà fino al 3 luglio presso il Piccolo Teatro Strehler di Milano. Il 30 giugno alle ore 21 sarà proiettato il film Théo & Hugo dans le même bateau dei registi Olivier Ducastel e Jacques Martineau. Il film, vincitore del Teddy Audience Award alla scorsa edizione del Festival di Berlino, racconta la storia di un incontro avvenuto in un sex club parigino tra Hugo, ragazzo sieropositivo e Theo. La narrazione si svolge in un arco temporale di una notte: un percorso che i due ragazzi faranno in una cornice narrativa quasi epica. In una sospensione tra vita e morte porterà come in un itinerario di rinascita orfica i due ragazzi a rimpossessarsi dell’esistenza. Hugo e Theo girano in questa attesa nelle strade notturne di Parigi. Hugo e Theo hanno avuto un rapporto sessuale nel club e la protezione si è rotta: si attende il responso nelle prossime ore delle prime analisi riguardo all’effetto della profilassi preventiva somministrata a Theo in ospedale. Sentimento e timore sono gli ingredienti che accompagnano i due giovani in questo lungo viatico di sospensione emotiva e di tensione psicologica che li condurrà dagli inferi all’Ade, rivedendo la bellezza del vivere e di provare affetto.
Sono disponibili 5 accrediti gratuiti per i nostri soci per poter partecipare alle visioni di tutti i film presenti nel programma della 30a edizione del Festival MIX di Milano.

Testo a cura di Alessandro Rizzo

Alessandro Rizzo

Redattore, fondatore di Rapporto di Minoranza, della cui associazione è presidente. Redattore di Cinemaindipendente.it, webzine di cultura indipendente cinematografica. Vicedirettore di "Segreti di pulcinella", giornale di arte e cultura on line, collabora con culturagay.it, pianetagay.it e organizza iniziative di presentazione libri ed esposizioni artistiche e performative in diversi locali di Milano. Collabora con la libreria lgbt di Milano presso lo store Pier Open Space di Milano ed è redattore di Pier Magazine. Cura la rubrica libro lgbt della settimana nell'ambito della radio web Gayday2. Da sempre impegnato nella promozione della cultura e della politica culturale nell’ARCI, dove ha fondato il circolo "Equinozio". Attento all’analisi della contemporaneità, pacifista convinto, antifascista irriducibile, nonviolento e aderente ai movimenti contro la guerra e per la pace. Fa parte del Tavolo della Casa della Pace di Milano. E' attivista nel movimento lgbt promuovendo iniziative e attività culturali utili e funzionali a promuovere i diritti e l'estensione della democrazia.