Spazio AgoRàinbow

vuole essere uno spazio di discussione e formazione del pensiero basato sui temi legati al Movimento LGBTQIA+, temi di attualità, cultura, arte, politica e socialità.

In una Milano dedita alle attività di incontri e di feste, legittime e necessarie, spesso non si riesce a trovare un luogo che dia spunto alla discussione politica (e non partitica) e sociologica, dove poter discutere e misurarsi, in modo rispettoso, sui temi che ci contorniano e che spesso lasciamo passare scorrendo un pollice su uno smartphone oppure leggendo un giornale, fisico o online, su un blog di informazione o su un post di qualche conoscente.
Uno Spazio che riprenda l’antica idea di Agorà, di piazza in stile greco dove poter dibattere e avere confronti costruttivi con gli altri cittadini, immaginando il Movimento Arcobaleno come una piazza piena di persone democratiche, consapevoli e informate.

Spazio AgoRàinbow / Gruppo AgoRàinbow vuole dare essere questo spazio, dove persone di differenti orientamenti sessuali e differenti identità di genere si incontrano (per ora solo online, causa pandemia) e si dedicano parola e ascolto alternati.

Le tematiche sono decise di volta in volta da delle proposte fatte e condivise o apprezzate nella maggioranza, nell’ambito del movimento su cui si fa riferimento come associazione.

Quando, dove e come si tengono gli incontri

Gli incontri si svolgono a martedì alternati (uno si e uno no) dalle ore 19:30 alle ore 21 (21:30 come tetto limite) e , attualmente, si tengono sulla piattaforma Microsoft Teams. Le mail pervenute sono collegate in una mailing list interna per poter ricordare la riunione e confermare/non confermare la propria presenza.

Come partecipare

Per partecipare è molto semplice, basta scrivere una mail di presentazione a presidenza@rizzolari.com oppure scrivendoci sui nostri social (Facebook, Instagram, YouTube, Twitch) e chiedendoci di essere aggiunti al progetto, lasciando un indirizzo mail.

Le Regole:

Le regole sono semplici e si basano su un concetto di rispetto del prossimo e buon dialogo, dove solo gli atteggiamenti di natura omofoba, bifoba, transfoba, sessista, impositiva e misgenderante sono e devono essere esclusi.

Moderazione: Leonardo Davide Meda, attivista bisessuale, non binario e presidente del circolo