Articoli marcati con tag ‘transofobia’

TRANSIZIONARIO: Transfobia e lavoro.

antoniaLe persone transessuali, in occidente, pur essendo considerate dal DSM come “malate”, subiscono sovente forti discriminazioni in ambito lavorativo e sociale, anche per l’inadeguatezza delle attuali leggi nazionali sul cosiddetto “cambiamento di sesso”, ma soprattutto per uno stigma sociale che prende il nome di transfobia.

La transfobia, apparentemente può sembrare un equivalente dell’omofobia. In realtà i due fenomeni hanno origini diverse, espressioni diverse, anche se condividono il destino della discriminazione. Un tentativo di distinguere i fenomeni transfobia e omofobia è stato fatto da Mirella Izzo, presidente dell’ex associazione Crisalide AzioneTrans. Lo stigma sociale della persona transessuale è in genere molto più elevato rispetto a quello riservato alle persone omosessuali. Inoltre è altrettanto più elevato per le trans da maschio a femmina rispetto ai transessuali da femmina a maschio. Le motivazioni che possono essere trovate per questo dato di fatto sono molteplici e controverse:

1) L’omosessualità è visibile solo all’interno delle tendenze sessuali ed affettive di una persona mentre la transessualità comporta una netta trasformazione del proprio corpo e pertanto provoca la necessità di una totale inversione di valutazione della persona;

2) La transessualità da maschio a femmina è più stigmatizzata di quella da femmina a maschio perché viviamo in una società prevalentemente maschilista nella quale rinunciare alla “virilità” costituisce una ferita più percepibile della rinuncia alla “femminilità”. In ogni caso lo stigma sociale verso le transessuali MtF è tale da rendere difficile l’inserimento lavorativo delle stesse. Se a questo si aggiunge che spesso le famiglie ripudiano il figlio transessuale e che i costi della transizione sono altissimi, diventa facile percepire una spinta della stessa società affinché la transessuale si dedichi alla prostituzione per sopravvivere. Leggi il resto di questo articolo »

Think Milk… be King!

romano

Domenica 10 Gennaio Milk Milano innaugura, grazie alla colaborazione del King Lounge Bar (via Derna 19, MM2 Cimiano) una rassegna di appuntamenti che ci accompagnerà sino all’inoltrata primavera: “Think Milk… Be King!”. Incontri culturali affidati a persone di comprovata competenza e a rappresentanti storici dell’attivismo che parlerano di noi e della nostra storia in modo molto colloquiale e amichevole, spaziando dalla musica ai telefilm, dalla storia alla letteratura. A seguire, per conoscerci meglio, un ricco happy hour in stile King 😉

Per il primo incontro abbiamo deciso di dare spazio alle tematiche trans, che, grazie al lavoro alla nostra infaticabile Antonia e al Progetto Benessere stanno acquisendo il giusto spazio all’interno dell’associazione. Ed ecco l’invito a conoscere una cara amica, Monica Romano (nella foto con Vladimir Luxuria) che ci propone  la presentazione del suo libro “Diurna”: una occasione per parlare direttamente con chi  la discriminazione sulle persone transessuali l’ha vissuta, studiata e combattuta. Speriamo di vedervi numerosi! Si iniza alle 18!

Domenica 10, mettete in ballo la cultura e la voglia di parlare!

DIURNA

Chi sono le persone transessuali? Quale significato e valenza dobbiamo attribuire al termine “transgender”?

Il libro di Monica Romano dà una risposta ampia ed esaustiva a questi quesiti da sempre circondati da un alone di ignoranza e pregiudizio, fornendo un punto di vista “insider” sulla tematica: quello di una persona trans. Si analizza in particolar modo la situazione italiana, rivelando le dinamiche di discriminazione, delegittimazione ed oppressione esercitate nei confronti delle persone trans in ambito sociale e culturale, sulla base di una concezione binaria dei generi, elevata a dogma dal “benpensante” mondo contemporaneo occidentale.

“Diurna” è il primo saggio italiano che approfondisce la problematica della discriminazione nel mondo del lavoro delle persone trans attraverso interviste, testimonianze dirette e racconti di vita. Non manca infine un approfondimento della letteratura storico-antropologica su transessualità ed identità transgender, testimone della presenza delle stesse in epoche e luoghi diversi dalla società occidentale contemporanea.

“Ho trascorso buona parte dell’infanzia e dell’adolescenza a pormi domande. Quando sei bambino non hai bisogno di definirti, semplicemente “sei”. E non cogli l’imbarazzo delle persone che hai attorno. Poi arriva il giorno in cui qualcuno cerca di convicerti che qualcosa in te non va. Che non puoi muoverti in quel modo, parlare come parli, giocare a quei giochi. La mia identità di genere era visibile e percepita dagli altri. Gestualità, voce, sguardo, mi rivelavano. Crescendo, realizzi che ci sono i ragazzi, le ragazze, e tu. Quando vedi i tuoi compagni ridere e scherzare non con te, ma di te, vivendo quotidianamente il dileggio, gli insulti, le botte, inizi a porti domande. Nelle risposte può stare il senso di una vita”

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Domenica 10 Gennaio 2010 – Presentazione libro
Diurna: la transessualità come oggetto di discriminazione
Monica Romano (Presidente onorario Ass. La Fenice)

Domenica 24 Gennaio 2010 – Conferenza
L’abominevole diritto: l’omosessualità nelle aule giudiziarie
Matteo Winkler (Università Commerciale Luigi Bocconi)

Domenica 7 Febbraio 2010 – Conferenza
Apollo et Hyacinthus di Mozart: un’opera gay?
Stefano Aresi (Università di Pavia)

Domenica 21 Febbraio 2010 – Conferenza
Alle origini del cinema porno: storia di un genere
Mauro Giori (Università Statale di Milano)

Domenica 7 Marzo 2010 – Presentazione libro
Il sogno impossibile
Stefano Sogno (autore del volume)

Domenica 21 Marzo 2010 – Incontro
Come nacque la voglia di essere in prima linea
Porpora Marcasciano (MIT Bologna)

Domenica 28 Marzo 2010 – Incontro
Prima di Will (e anche di Grace). Personaggi omosessuali nella tv
generalista dagli anni 50 agli anni 80
a cura del Progetto Cineforum di Milk Milano.

TRANSGENDER DAY OF REMEMBERANCE

1

Oggi, 20 Novembre, si celebra il Trans day of rememberance, la giornata del ricordo delle vittime della transfobia. Potevamo scrivere lunghi comunicati con liste di dati, esprimere il nostro sdegno in ricchi testi, carichi di cordoglio… ma i sentimenti che pravolgono oggi sono anzitutto quelli di vicinanza alle nostre amiche e ai nosti amici trans, l’affetto, la riflessione in merito alla nostra incapacità di tutelare come si dovrebbe queste nostre sorelle e questi nostri fratelli.

Vorremmo che le strade e le piazze di Milano oggi fossero in silenzio, un silenzio che – al contrario di quello che seppellisce queste vittime lontano dagli occhi della memoria collettiva – evidenzi con la propria forza l’orrore e il peso di ciò a cui l’odio transfobico continuamente porta. Le uniche persone che han diritto di parlare, oggi, sono proprio quelle massacrate e discriminate perché trans: diamo loro voce anzitutto attraverso il nostro ricordo. E’ il minimo che possiamo fare.

Stefano Aresi, portavoce Milk Milano

Milk segnala: UNITdOR.

n197008908342_710

In occasione dell’11° Transgender Day of Remembrance, l’Università di Torino combatte la transfobia ricordando le persone transessuali vittime di violenze ed uccise nel corso della storia.

Dalle ore 9.00:
– BOOKCROSSING “I LIBRI DELLA JUNGLA”: nell’atrio verrà allestito un banchetto con libri a tematic transessuali e transgender;

– Installazione artistica di sensibilizzazione sulla violenza transfobicanell’atrio di Palazzo Nuovo. L’installazione permarrà nell’atrio anche per la giornata del 20 novembre.

Dalle ore 14.30:
– Proiezione di un video sul tema e successivo dibattito (laboratorio multimediale G. Quazza)

L’evento è stato organizzato dall’associazione culturale la Jungla presso Palazzo Nuovo, via S. Ottavio.

APPELLO DEL MOVIMENTO AL PARLAMENTO: APPROVATE IL PROVVEDIMENTO CONTRO OMOFOBIA E TRANSOFOBIA.

il nostro appello

Egregi Onorevoli,

oggi inizia la discussione nell’Aula della Camera dei Deputati sulle norme aggravanti per i delitti ai danni delle persone omosessuali. La relatrice della legge è Anna Paola Concia, unica parlamentare dichiaratamente omosessuale, che in questo anno ha tentato tutte le strade per portare a casa un risultato rispetto al tema.

Vi chiediamo di prestare attenzione a quello che sta accadendo nel Paese: negli ultimi anni gli omicidi, le aggressioni, le violenze nei confronti delle persone gay, lesbiche, trans sono aumentati in misura preoccupante. Per queste ragioni avevamo proposto, l’immediata e più corretta estensione della legge Mancino che prevede sanzioni e aggravanti rispetto ai delitti d’odio.

Nel  Parlamento questa strada non riscuote il consenso della maggioranza dei/delle deputate, per cui avete ricercato una mediazione, che si esplicita con il provvedimento che oggi avvia il suo iter. E’ un provvedimento che non ci soddisfa, che non contiene per esempio le aggravanti per i delitti contro l’onore (insulti, minacce) né rispetto ai danni procurati al patrimonio (beni mobili e immobili). Soprattutto è stato eliminato un riferimento esplicito e chiaro rispetto alle persone trans. Su questo ultimo punto anche il ministro Mara Carfagna si è espressa decisamente a favore dell’immediata reintroduzione.

Leggi il resto di questo articolo »

Contattaci

Contattaci a
presidente@milkmilano.com

I nostri laboratori

Teatro
Una domenica al mese, con Alessandro Martini
per info: teatro@milkmilano.com

Meditazione
una volta al mese, di giovedì, alla Sede Guado
per info: meditazione@milkmilano.com

AMA Relazioni Affettive
un martedì si e uno no, alla Sede Guado
per info: ama@milkmilano.com

AMA Identità di Genere
un giovedì si e uno no, alla Sede Guado
per info: transgender@milkmilano.com

Eventi Culturali
per info: Marco D'Aloi
vice@milkmilano.com

Sportello TiAscolto
per info: Stefano Ricotta
tiascolto@milkmilano.com

Progetto Bisessuali
per info: Davide Amato
bisessuali@milkmilano.com

Progetto Crossdressing
per info: Sabrina Bianchetti
crossdressing@milkmilano.com

Commenti recenti
    Calendario posts
    marzo: 2017
    L M M G V S D
    « Feb    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    MILKTV
    Accendici, siamo on-line!!!
    «Dobbiamo dare speranza alla gente. Speranza per un mondo migliore, speranza per un domani migliore. Non si può vivere di sola speranza, ma senza di essa la vita non vale la pena di esser vissuta» Harvey Milk
    IERI
    PARTECIPA
    Il MILK è un’associazione aperta a tutti, quindi anche a te! Vogliamo affrontare la realtà TBGL milanese a 360 gradi, in svariati campi e organizzando manifestazioni culturali e politiche che possano arricchire l’intera comunità cittadina. Intendiamo operare anche nell’ambito del benessere della comunità, sostenendo in primis (ma non solo) attività di collaborazione diretta con chi si occupa di lotta e prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. Inoltre, in qualità di associazione di cultura omosessuale, vogliamo rivolgerci alla comunità GLBT fornendo spazio che sia luogo di aggregazione e confronto.

    «La speranza non sarà mai silenziosa» Harvey Milk
    Legale Trans
    Sportello di orientamento legale Trans
    Convenzioni
    Tutti i negozi, locali ed esercizi convenzionati con Milk Milano! Clicca qui.
    «Se una pallottola dovesse entrarmi nel cervello, possa questa infrangere le porte di repressione dietro le quali si nascondono i gay nel Paese» Harvey Milk
    Mug!

    Scarica il nuovo numero di Mug!

    Siamo così
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001